Diritti delle donne / diritti umani

I diritti umani internazionali tutelano i diritti delle donne
Il diritto alla tutela dalla discriminazione e la parità fra uomo e donna sono diritti fondamentali e rientrano fra i principi centrali dei diritti umani internazionali.

Tarda ratifica da parte della Svizzera
Paragonata ai Paesi europei vicini la Svizzera ha ratificato molto tardi gli standard generali sui diritti umani: nel 1974 ha ratificato la Convenzione europea sui diritti dell‘uomo, nel 1992 entrambi i Patti sui diritti umani, nel 1997 la Convenzione sui diritti delle donne e la Convenzione sui diritti dei bambini.

I due Patti sui diritti umani
Sia il Patto internazionale relativo ai diritti economici, sociali e culturali (Patto I) sia il Patto internazionale relativo ai diritti civili e politici (Patto II) comprendono il divieto di discriminazione (articolo 2). Entrambi i Patti sui diritti umani contemplano il precetto della parità fra donna e uomo (articolo 3). Gli Stati contraenti sono tenuti a combattere attivamente la discriminazione per rapporto al sesso e a garantire la parità di fatto fra donna e uomo nell'esercizio di tutti i diritti umani.

La Convenzione europea sui diritti dell‘uomo
Anche la Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell'uomo e le libertà fondamentali (CEDU) vieta la discriminazione sulla base del sesso.

La Convenzione ONU sui diritti delle donne
La Convenzione sull'eliminazione di ogni forma di discriminazione nei confronti della donna (CEDAW) dedica speciale attenzione alla lotta alla discriminazione delle donne.

La Convenzione sui diritti dei bambini
Anche la Convenzione sui diritti dei bambini proibisce la discriminazione sulla base del sesso. 

Pareri e pubblicazioni della CFQF

Pareri / Documenti di lavoro

Pubblicazioni

Ulteriori informazioni

https://www.ekf.admin.ch/content/ekf/it/home/themen/diritti-delle-donne---diritti-umani.html